Allenamento e Riabilitazione Isoinerziale

Allenamento e Riabilitazione Isoinerziale


Senza ombra di dubbio, per quel che concerne il concetto e la tipologia di esercizio terapeutico come pure del fitness, il più innovativo concetto è propriamente quello fornito da un allenamento e riabilitazione isoinerziale desmotec. Difatti, contrariamente a quanto avviene nei tradizionali metodi, l’allenamento isoinerziale si va a differenziare proprio nel come ci allena per sviluppare la velocità e la resistenza, dato che il tutto si basa sulla tipologia dell’attività isoinerziale. In termini più semplici, la differenza si basa sulla metodica, ossia sul fatto che durante un allenamento e una riabilitazione isoinerziale desmotec, si andrà a fare uso di particolari macchine. Queste, infatti, andranno a generare una resistenza che si va a creare dalla rotazione della massa. In pratica, si andrà a lavorare contro la propria forza di inerzia, la quale è opposta al movimento. Non a caso, nel 1994 Per Tesch e Hans Berg, entrambi del Karolinska Institutet di Stoccolma, idearono queste prime macchine, proprio per contrastare l’atrofia degli astronauti a seguito della loro lunga permanenza nello spazio. Da questa prima macchina, moltissime aziende hanno tratto ispirazione per la loro produzione. L’allenamento e la riabilitazione isoinerziale desmotec, consente di beneficiare di svariati vantaggi. Ad esempio, svolge un fondamentale ruolo preventivo consentendo, al tempo stesso, di ottenere un beneficio in fase di riabilitazione e di recupero. Inoltre, permette di andare a migliorare, funzionalità, forza e coordinazione. Tra l’altro, a confronto delle altre tipologie di allenamento, questo implica un minor sforzo tanto cardiovascolare quanto polmonare, favorendo, tra l’altro, la corretta rigenerazione muscolare. In conclusione, l’allenamento e riabilitazione isoinerziale desmotec è perfetto sia per un miglior esercizio funzionale così come anche per una più completa preparazione atletica, oltre che risultare essere eccellente per gli scopi terapeutici.